Benvenuto nel portale del Comune di Biassono (MB) - clicca per andare alla home page
Via San Martino, 9 - 20853 Biassono (MB) Tel. (+39) 039.22.01.01 Fax (+39) 039.22.01.076   Posta elettronica certificata (PEC) | Mappa stradale | Mappa del sito |
ultimo aggiornamento in data : giovedì 26 aprile 2012
Condividi su FaceBook Condividi su Google Condividi su twitter condividi: Stampa la pagina Invia ad un amico Visualizza tutti i commenti a: I Verri e la villa

I Verri e la villa

 

10


Famiglia milanese, quella dei Verri, i cui componenti si distinsero nel secolo XVIII quali esponenti dell'illuminismo lombardo.
Visse a Biassono conferendogli lustro e notorietà.
Il conte Gabriele Verri, giureconsulto, presidente del Senato Milanese, generale del duca di Savoia, ideò ai primi del 1700, la costruzione del Palazzo (o Villa) Verri, attuale sede degli uffici comunali.
Il fratello monsignor Antonio, Canonico e Primicerio del Duomo di Milano, provvide a far ampliare e restaurare la villa.
L'edificio, aderente allo stile del barocchetto lombardo, fu arricchito nel 1749 da affreschi dei fratelli Galliari, andati purtroppo distrutti durante ulteriori interventi di modifica.
La facciata principale era quella che oggi dà sulla Via Verri, rivolta verso il centro dell'abitato. L'attuale ingresso del comune che, con un giardino fronteggia la strada provinciale, era la facciata retrostante. Ospiti illustri frequentarono la Villa; si possono ricordare Paolo Frisi, il Parini e il Beccaria. Dei figli del conte Gabriele si ricordano principalmente Pietro (Milano 1728-1797), studioso di economia, insigne storico, che fondò con Cesare Beccaria "Il Caffè", il primo giornale italiano.
Alessandro (Milano 1741-1816) soggiornò prevalentemente a Roma ove si distinse come filosofo, letterato e scrittore e dove morì nel 1816. Carlo, il più giovane (Milano 1743-Verona 1823), agronomo, innovatore nel campo dell'agricoltura, pur risultando il meno famoso dei tre, fu apprezzato per aver dimorato in Biassono e per aver introdotto nuove tecniche agrarie ed aver iniziato la coltivazione dei gelsi per l'allevamento dei bachi da seta.
Queste iniziative gli favorirono probabilmente l'intitolazione del Museo Civico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

cerca nel sito
motore di ricerca
eventi della vita
Io sono
 
Comune di Biassono
Via San Martino, 9 - 20853 Biassono (MB)
Tel. (+39) 039.22.01.01 Fax (+39) 039.22.01.076
Posta elettronica certificata - C.F. 02336340159 - P.IVA 00733850960

Comune gemellato con Minusio (CH)